C’era una volta in America torna nelle sale con 26 minuti di scene inedite

E' il 1984 quando Sergio Leone realizza il suo indiscusso capolavoro. C'era una volta in America. Presentato fuori concorso al 37º Festival di Cannes, il film non è altro che il terzo titolo della cosiddetta trilogia del tempo preceduto da C'era una volta il West (1968) e Giù la testa (1971). La critica ne rimane giustamente incantata. Le musiche di Ennio Morricone diventano 'leggenda', tanto da far concludere trionfalmente la carriera del regista, morto 5 anni dopo, nel 1989.

Nominato a due Golden Globes e vergognosamente snobbato ai Premi Oscar, il film, basato sul romanzo di Harry Grey The Hoods (Mano armata, del 1952), pubblicato poi successivamente con il titolo di Once Upon a Time in America, ruotava attorno a Robert De Niro, James Woods ed Elizabeth McGovern. Domani, giovedì 18 ottobre, The Space Cinema presenterà per la prima volta in Italia il capolavoro di Leone senza tagli e nella versione originale e restaurata.

In collaborazione con Yam112003 e distribuito da QMI, il restauro di C'era una volta in America è stato finanziato da Gucci e The Film Foundation di Martin Scorsese e realizzato dalla Cineteca di Bologna al laboratorio L'Immagine Ritrovata in collaborazione con Andrea Leone Films e Regency Enterprises. 26 i minuti in più di questa extended version, presentata pochi mesi fa, e in anteprima mondiale, al festival di Cannes 2012 . Una versione inedita che ora raggiunge la durata di 4 ore e 19 minuti.

Sei i blocchi di scene ritrovate — appartenenti alle diverse epoche nelle quali il film è ambientato — e reinserite esattamente dove furono tagliate, dal dialogo tra Robert De Niro e Louise Fletcher (che riappare finalmente nel film) alla scena in cui Deborah interpreta Cleopatra in teatro:

1) dialogo tra Noodles, interpretato da Robert De Niro, e la direttrice del cimitero, interpretata da Louise Fletcher (scena ambientata nel 1968);

2) sequenza muta in cui l'auto con Noodles e Max (interpretato da James Woods) affonda e l'ansia dei compagni che non vedono riemergere Noodles (1933);

3) il produttore del film Arnon Milchan nei panni dello chauffeur dialoga con Noodles (1933);

4) scena d'amore (a pagamento) tra Noodles e Eve, interpretata da Darlenne Fluegel (1933);

5) Deborah, interpretata da Elizabeth McGovern, interpreta la Cleopatra shakespeariana a teatro (1968);

6) Il senatore Bailey (nuova identità di Max), interpretato da Woods, ha un colloquio nel suo studio privato con il sindacalista protagonista in passato di un "salvataggio" da parte della banda di Noodles e Max (1968).

Ridotto dallo stesso Sergio Leone per la prima al Festival di Cannes nel 1984 e per il mercato europeo a 3 ore e 49 minuti, C'era una volta in America venne ulteriormente tagliato — per l'uscita sul mercato statunitense — a 2 ore e 19 minuti. La Cineteca di Bologna ha lavorato per recuperare e reinserire i 26 minuti di materiali aggiuntivi dove Leone li aveva pensati, utilizzando la sceneggiatura originale e i fotogrammi in testa e in coda delle scene tagliate per identificare esattamente il luogo da cui erano state eliminate.

C'era una volta in America Trailer italiano

Ultimi post

Altri post >>