Che fine ha fatto Gordie LaChance?

Solo su Yahoo!

Che fine hanno fatto?": la rubrica che ogni settimana indaga sui personaggi - icona di cui hai perso le tracce.

Gordie LaChanceUn camaleonte. Non tanto nell'aspetto - quello in fin dei conti non è mai troppo cambiato, restando rassicurante e "per bene" - quanto nell'indole. Will Wheaton è un tipo così, ordinato. Al punto da farsi confezionare dal destino una sigla a doppia "W" in nome e cognome, e da sapersi costruire una carriera variegata che lo ha eletto, in passato come nell'attuale presente, idolo di una generazione (e più) di nerd. Will Wheaton, per capirci, è stato il Gordie LaChance di "Stand By Me — Ricordo di un'estate", dopodiché ha mantenuto una sua onorevolissima popolarità incastrandosi nelle tute attillate dell'equipaggio di "Star Trek" - capitolo "Star Trek: The Next Generation",  dandosi nome e cognome di Wesley Crusher.

CHE FINE HANNO FATTO? SCOPRI DOVE SONO FINITI I PERSONAGGI CHE HAI AMATO

Ma siccome la vita è troppo breve per fare da giovane promessa della recitazione Usa o da esploratore dello spazio infinito, il buon Wheaton ha pensato bene di profondere energie e talento come scrittore, doppiatore e — buon ultimo — in blogger di culto. Vatti a fidare delle acque chete. La notorietà, come si sa, venne con "Stand By Me", film del 1986 diretto da Rob Reiner (in quegli anni regista sugli scudi), tratto dal racconto "Il Corpo" contenuto nella raccolta "Stagioni diverse" dello specialista della paura Stephen King. E' lui, Gordie LaChance, uno dei quattro ragazzini non ancora teenager decisi a ritrovare il corpo di un ragazzo scomparso poco tempo prima nella zona di Castle Rock, Oregon, stato di natura incontaminata e boschi lussureggianti. Durante questa impresa, i quattro ragazzini superano ostacoli e paure, confidandosi pensieri reconditi. Un ricordo intenso di un'estate speciale, che rimarrà indelebile nei suoi protagonisti, una volta divenuti adulti.

Una storia di formazione, che divenne ben presto un film di culto. In quel gruppo di piccoli eroi, Gordie era quello più timido, sensibile e fantasioso. Quello, forse, che poteva generare più simpatia nel pubblico. L'altro suo importante capitolo professionale, come s'è detto, è quello della serie televisiva "Star Trek: The Next Generation", apparsa in Italia negli anni Novanta (1991-1997) nel quale Wheaton darà volto e anima al giovane Wesley, figlio della dottoressa e ufficiale medico Beverly Crusher, agli ordini del Capitano Picard. Dopo questa esperienza fanta-pop, Wheaton ha cercato la via negli angusti e difficili corridoi del cinema indipendente, conquistandosi anche qualche onore, come il Best Actor Award al Melbourne Underground Film Festival nel 2002, in Australia per la sua interpretazione in "Jane White Is Sick And Twisted", commedia pressoché sconosciuta.

Ma siccome la luce dei riflettori non resta sempre accesa sul tuo volto, Will Wheaton ha pensato bene di reinventarsi: prima doppiatore, poi scrittore. Come doppiatore, in cartoni come "Teen Titans", e in qualche videogame di ultima generazione.

Recentemente, è apparso anche in parti secondarie in sit-com come "The Big Bang Theory". Come scrittore e commentatore, ha raggiunto un consolidato prestigio nazionale (ma anche internazionale, trattandosi di Web) nella cornice del suo blog "Will Wheaton Dot Net", spazio telematico che gli ha permesso di ottenere rubriche su riviste specializzate in tecnologia e "universo nerd", come ad esempio il magazine dedicato al gioco di ruolo "Dungeons & Dragons", intitolato "Dungeon". Sul suo blog, poi, Wheaton ha creato un spazio dedicato al gioco del poker, attirando a sé un popolo sterminato di appassionati.

Infine, Will può dire di essere persino apparso in un fumetto, nel ruolo di sé stesso: è accaduto in "PS 238" (storia di studenti con super capacità), dotato del potere della telecinesi. Questo, se fosse possibile, lo ha reso ancora più saldamente un punto di riferimento della comunità nerd planetaria. Quella dose di notorietà che può sfoggiare negli States, Wheaton l'ha prestata anche al servizio della politica: come opinionista. Ha attaccato l'ex presidente George W. Bush e ha fatto il tifo per Barack Obama. Per sapere cosa ne pensi ora, si può sempre correre al suo blog.

Ferruccio Gattuso

Scopri anche che fine ha fatto:

Baby, Dirty Dancing

Irene Cara, Flashdance e Fame

Chunk, Goonies

Bridget Fonda, Barbarella

Ralph Macchio, Karate Kid

Betty Rizzo, Grease

Atreyu, La storia infinita

Ultimi post

Altri post >>