Che fine ha fatto Linda Blair?

Solo su Yahoo!
"Che fine hanno fatto?": la
rubrica che ogni settimana indaga sui personaggi - icona di cui hai perso le tracce.

Linda Denise Blair è diventata famosa per essere l'impersonificazione del male. Niente di strano che la sua carriera abbia avuto qualche sbandamento. Nata a St. Louis, nel 1959 da padre cacciatore e madre agente ha iniziato a lavorare come modella e attrice all'età di 6 anni. A 12 era apparsa in oltre 75 spot pubblicitari. Ma la fama arrivò quando ottenne la parte di Regan Mac Neil, la bambina posseduta dal demonio e dal vomito verde a spruzzo, ne l'Esorcista, scelta tra 600 pretendenti. La scena in cui la sua testa gira su se stessa di 360 gradi è diventata un classico del cinema e, pur essendo un effetto speciale (un manichino doppiato da un'attrice anziana) affermò in seguito: "Non crederete mai quante persone mi chiedono di ruotare la testa".

[CHE FINE HA FATTO LA REPLICANTE DI BLADE RUNNER?]

Per quell'interpretazione vinse il Golden Globe come Attrice non protagonista e venne nominata per l'Oscar. Finite la fortune del film, Linda cominciò a condurre una vita sregolata e non riuscì più a ripetere le gesta del primo, conducendo una carriera fatta principalmente di apparizioni a serie televisive e qualche comparsata in film di basso livello e scarso successo commerciale, interpretando sempre ruoli difficili come quelli di alcolizzata e di vittima di violenze sessuali.

Linda Blair oggiNel 1975 ebbe una storia d'amore con il musicista Rick Springfield, che li portò a convivere, unione molto discussa dato che la Blair era minorenne e Springfield aveva ben dieci anni più di lei. In seguito, a partire dal 1977 l'attrice iniziò a fare uso di droghe. Famosa la sua trasferta a Miami per il funerale dei membri della rock band Lynyrd Synyrd, morti in un incidente aereo.

In Florida un'amica la persuase ad accompagnarla a comprare cocaina. La leggenda vuole che Linda, che amava i cani, seppe che c'erano anche degli spacciatori che vendevano cuccioli così andò con lei. Più tardi chiamò gli spacciatori da casa sua in Connecticut; sfortunatamente l'agenzia federale antidroga stava intercettando la telefonata e fu arrestata. Fu lì che le "capitò" la condanna a tre anni di libertà vigilata.

Verso i primi anni Ottanta la Blair partecipò a qualche film di qualità non elevata, tra cui commedie e film d'azione, oltre a varie apparizioni in serie televisive come Love boat, La signora in giallo, MacGywer e Squadra anti droga. Nel 1983, è sulla copertina del numero di marzo di Playboy.

Ha successivamente provato a fare la sceneggiatrice, ma un picco di visibilità lo ha ottenuto solo nel cameo in Scream di Wes Craven, nel 1996, sublime parodia del genere horror, dove interpretava una giornalista. Linda è poi diventata un'attivista dei diritti civili e degli animali, dando il suo supporto a varie organizzazioni come PETA, Feed The Children, Variety e Children's Charity. Ha creato anche una sua fondazione chiamata WorldHeart Foundation, che supporta gli animali maltrattati e abbandonati. È diventata vegana e ha pubblicato un libro sulla cucina vegetariana intitolato Going Vegan! Riguardo la sua precoce celebrità ha affermato: "Volevo essere una principessa. Volevo essere nei film della Disney. Volevo essere in Lassie e in Flipper. Non volevo essere un mostro". Come non capirla.

Ultimi post

Altri post >>