Christoph Waltz sarà Mikhail Gorbachev in Reykjavik, il nuovo film di Mike Newell

Christoph WaltzFino a pochi anni fa nessuno o quasi conosceva Christoph Waltz. Poi è arrivato Quentin Tarantino, che l'ha voluto in Bastardi Senza Gloria, e tutto è cambiato. Sono piovuti premi su premi, compreso un più che meritato Premio Oscar, ed Hollywood si è prostrata ai piedi di questo straordinario attore austriaco, diventato una celebrity a 50 anni suonati.

Ora, dopo averlo ammirato ne I tre moschettieri e in Carnage, ed aspettando Django Unchained, Waltz ha detto sì ad un progetto particolarmente atteso come Reykjavik, film di Mike Newell che vedrà Christoph vestire i panni, e relativa voglia, di Mikhail Gorbachev. Il film concentrerà la propria attenzione sullo storico incontro tra il leader sovietico e Ronald Reagan, nel 1986, a conclusione della Guerra Fredda.

E se Michael Douglas sarà il Presidente Usa, Waltz diverrà automaticamente Gorbachev, per un incontro/scontro che promette follie. Via alle riprese nel marzo del 2013, per un attore, Waltz, che dopo aver vinto un Oscar grazie ad un terribile nazista, punta al bis con uno storico comunista. Quando si dice un attore dalle mille facce.

Ultimi post

Altri post >>