Festival di Venezia 2012: sfila la manifestazione anti Bellocchio

La giornata di Marco Bellocchio e della sua "Bella addormentata" al Lido ha avuto un esito quanto meno inatteso.

Un gruppo cattolico,  riunito sotto il nome di Movimento Mariano Regina dell'Amore, ha manifestato all'ingresso dell'area del casinò, poco prima del red carpet del film italiano, contro i "film blasfemi" proiettati alla Mostra del Cinema, portando, al direttore della Mostra Alberto Barbera la richiesta di ritirarli dalla Mostra e dalle proiezioni.

GUARDA TUTTE LE FOTO DEI MANIFESTANTI, CON CARTELLI CONTRO MARCO BELLOCCHIO

"Il film di Seidl ("Paradise: Faith") è un film blasfemo e offensivo e quello di Bellocchio parteggia pesantemente per l'eutanasia. Sono film che offendono i cittadini italiani e cattolici. Veneziani- hanno urlato i manifestanti nei loro megafoni- abbiate coscienza di quello che siete venuti a vedere".

Le parole del gruppo si sono rivolte anche contro una serie di altre cose che secondo il loro pensiero ridurranno l'Italia in rovina: l'aborto, il divorzio, la convivenza e l'eutanasia (che, sia detto per dovere di cronaca, in Italia, almeno secondo la legge, non è consentita).

L.G.