Gangster Squad: l’uscita è stata rimandata a causa della strage di Denver

Una scena tratta dal trailer di Gangster SquadLa strage del multisala di Aurora, prima della proiezione di The Dark Knight Rises, difficilmente stimolerà un vero dibattito sul possesso di armi da fuoco negli Stati Uniti. In compenso, infuria il dibattito sull'influsso di cinema, fumetti e videogame negli episodi di violenza come quello di Holmes in Colorado. Un primo effetto è che la Warner Bros ha ritirato dalle sale il trailer di Gangster Squad, con Ryan Gosling ed Emma Stone, che era stato proiettato proprio prima del Cavaliere Oscuro, anche nel cinema Aurora.

A sollevare il problema era stata Nikki Finke: la giornalista di Deadline aveva protestato formalmente con la Warner perché nel trailer di Gangster Squad (diretto da Ruben Fleischer) si vede un uomo armato di mitra sventagliare colpi proprio all'interno di una sala cinematografica. Una coincidenza effettivamente terribile. La Warner ha prima preso tempo, promettendo un meeting ad hoc, e poi ha deciso la rimozione del trailer.

Visto che il caso è stato ormai sollevato, la Warner sta anche valutando se rimandare l'uscita del film (prevista per settembre negli Usa e fine anno in Italia) o addirittura tagliare la scena della sparatoria all'interno del cinema. Quest'ultima soluzione è di difficile applicazione, visto che si tratta di un passaggio cruciale all'interno della sceneggiatura.

Altre notizie di cinema

IN EVIDENZA

Ultimi post

Altri post >>