Joey Cramer, il bambino di Navigator, che fine ha fatto?

Da quando, in "Navigator", è stato rapito dagli alieni per essere portato aul pianeta Phaelon e studiato e analizzato, Joey Cramer non è più stato lo stesso. Nel film prodotto dalla Disney, la sua mancanza dalla Terra (4 ore) per il paradosso dei gemelli (implicazione degli studi di Einstein) era durata 8 anni. Il film fu un successo e il piccolo Joey ricevette una nomination per i Saturn Award come miglior attore emergente. Invece che essere l'inizio di una fortunata carriera, nel suo caso, il blockbuster ne segnò la fine.

Aveva già recitato in "Runaway" di Michael Crichton, in "Cro Magnon" di Michael Chapman e, per la televisione, in due puntate di La signora in giallo, ma dopo Navigator, il dodicenne prodigio di Vancouver, smise di avere a che fare con l'industria delo spettacolo, quasi completamente. Si è rimesso a studiare e ha ripreso una vita "normale. Voci lo davano padre di cinque figli e insegnante in una scuola di Pemberton nella British Columbia(Canada).

La realtà è Joey lavora come commesso in un negozio di articoli sportivi della catena Source For Sports, a Sechelt B.C. (sempre nel suo Canada). Non rinnega il suo passato e anzi, all'occorrenza accetta di farsi fotografare con suoi fans che ostentano copie del film che lo ha reso famoso.

Stefano D'Andrea

Ultimi post

Altri post >>