L'orlo argenteo delle nuvole vince il Toronto Film Festival 2012


L'orlo argenteo delle nuvoleNegli ultimi il Toronto Film Festival ha guadagnato sempre più forza ed importanza. Tanti i titoli presentati in anteprima mondiale, e molte le pellicole passate da queste parti, per poi volare agli Oscar e trionfare. Successe nel 2008 con The Millionaire, ma anche due anni fa con Il Discorso del Re. Se il vincitore dello scorso anno è poi rimasto a bocca asciutta in casa Academy, E ora dove andiamo? di Nadine Labaki, quest'anno il riconoscimento più ambito è andato a L'orlo argenteo delle nuvole di David O. Russell, regista dell'applaudito e premiato The Fighter.

Silver Linings Playbook, questo il titolo originale, ha quindi vinto il Premio del Pubblico, battendo in volata Argo di Ben Affleck e lanciando in grande stile la corsa del titolo Weinstein Company verso la statuetta.  Bradley Cooper, Robert De Niro, Jennifer Lawrence, Jacki Weaver e Chris Tucker i protagonisti, per un titolo, tratto dall’omonimo romanzo di Matthew Quick, che uscirà negli States a fine novembre e in Italia a metà marzo.

Al centro della trama Pat Peoples, ex insegnante di storia delle superiori, che è stato appena dimesso da un istituto per malattie mentali. Pat senza memoria ma molto ottimista si ostina a credere di essere stato in cura per pochi mesi e non per quattro anni e ha intenzione di riconciliarsi con l'ex moglie. Rifiutando l'idea che sia passato così tanto tempo e che la loro sia una separazione definitiva, Pat trascorre i giorni nell'attesa febbrile della riconciliazione cercando di diventare l'uomo che la moglie ha sempre desiderato. Nel frattempo però viene piacevolmente distratto da una bella e problematica vicina di casa..

Questi gli altri premi del Toronto Film Festival 2012:

People’s Choice Award - L’orlo argenteo delle nuvole - David O. Russell

People’s Choice Award - Documentario: Artifact - Bartholomew Cubbins

People’s Choice Award - Sezione Midnight Madness: Seven Psychopaths - Martin McDonagh

Miglior film canadese: Laurence Anyways - Xavier Dolan

Miglior opera prima canadese: Antiviral - Brandon Cronenberg / Blackbird - Jason Buxton

Premio FIPRESCI Prize - Sezione Special Presentations: Dans la maison - François Ozon

Premio FIPRESCI - Sezione Discovery: Call Girl - Mikael Marcimain

NETPAC Award per il Miglior film asiatico: The Land of Hope - Sion Sono

Miglior cortometraggio canadese: Keep a Modest Head - Deco Dawson

Ultimi post

Altri post >>