Quando il nome d’arte significa successo

Nicolas_Cage

Trasformisti ma non solo. Sono molti gli attori che hanno deciso di cambiare il proprio nome di battesimo in favore di un nome d'arte maggiormente efficace. Da Nicolas Cage a Michael J Fox fino a Bruce Lee, ecco qualche esempio di star che si ribattezzata con un nome nuovo di zecca.

BUSTER KEATON
Chi non ricorda Buster Keaton, all'anagrafe Joseph Frank Keaton VI, ovvero uno dei maestri del cinema muto classico? Ebbene, nato in una famiglia Vaudeville, cresciuto sul palco con il padre Joe, Keaton deve il suo nome d'arte al grandissimo Harry Houdini. Si racconta infatti che Houdini, amico di famiglia, assistette a un pericoloso capitombolo dalla scale del piccolo Joseph che, però, non si fece nulla. "Che bel buster!", esclamò così l'illusionista... E così, da quell'episodio, il nome non si separò mai più da Keaton.

NICOLAS CAGE
Nicolas Cage, nato come Nicolas Kim Coppola - e quindi nipote del leggendario regista Francis Ford Coppola e dell'attrice Talia Shire, inoltre cugino di Sofia Coppola e Jason Schwartzman — all'inizio della sua carriera decise di non godere dei possibili favoritismi legati al suo cognome e di cambiarlo. Quindi, da vero e proprio appassionato di fumetti - ricordiamo che l'attore e produttore cinematografico statunitense, ha chiamato il proprio figlio Kal-El, ovvero il vero nome di Superman-, anche per se stesso scelse un nome ispirato ai Comics o meglio al personaggio Marvel Luke Cage che, addirittura, Cage si è fatto tatuare sul corpo!

MICHAEL J FOX
Prima di essere Michael J Fox, Michael J Fox era semplicemente Michael Fox con un omonimo. Un grosso problema per la Screen Actors Guild degli Stati Uniti che, sembra, non possa includere due persone con lo stesso nome. La soluzione più semplice? Aggiungere un 'J' senza così pestare i piedi a quel Michael Fox, già protagonista televisivo e attore cinematografico. Chapeau!

DAVIDE TENNANT
Famoso per il suo amatissimo ruolo nella serie di fantascienza "Dr Who?", David Tennant in realtà si chiama David John McDonald. Quando decise di trasformare il suo nome? Da adolescente, adottando il nome d'arte di David Tennant, ispirato dal cantante Neil Tennant dei Pet Shop Boys, duo britannico di musica pop elettronica. So cool!

BRUCE LEE
Nato a San Francisco e cresciuto a Hong Kong, Bruce Lee icona del nazionalismo cinese, ha cambiato diversi nomi. Da principio, sua madre Grazia gli diede il nome di una donna "Fon Sai" per confondere gli spiriti ostili. Successivamente venne chiamato "Li Yuen Kam", poi "Jun Fan" - che significa "ritorna ancora" - e "Sai Fung" ("piccola fenice"). Ma non solo. Fu chiamato anche "Li Xiao Long", "piccolo drago", per sottolinearne il carattere esuberante. Da dove viene quindi il nome Bruce Lee? Pare sia merito del medico Dr. Mary Glover che l'ha consegnato in ospedale e gli ha attribuito questo soprannome. Ma non è tutto. Nella sua vita, Bruce ha anche usato il nome d'arte di Lee Siu Lung. Uh, che confusione…

MARTIN SHEEN
Infine, veniamo a Martin Sheen. Anch'egli non si è sempre chiamato così. Nato come Ramon Estevez Antonion Gerardo, ha poi modificato il suo nome "troppo ispanico" in Martin Sheen grazie a un curioso mix: Martin - dal casting director Robert Dale Martin, l'uomo che gli diede la sua grande occasione - e Sheen da un televangelista chiamato Fulton J. Sheen. Il motivo? Lo racconta lui stesso: "Ogni volta che chiamavo per un appuntamento, o per lavoro o per un appartamento, e davo il mio nome, c'era sempre qualche esitazione... Così ho inventato Martin Sheen".

Francesca Airaghi

Ultimi post

Altri post >>