I Soliti Idioti: «La nostra scorciatoia contro la crisi»

Patrick e Alexio, giovani tamarri che usano come vocabolario solo quattro parolacce (chi ha visto la quarta serie tv de I Soliti Idioti appena conclusasi su Mtv sa di cosa stiamo parlando) saranno alcuni dei protagonisti del secondo capitolo cinematografico (I 2 soliti idioti) del fenomeno comico che lo scorso anno ha totalizzato al box office 11 milioni di euro.

Il condominio dei Soliti Idioti? Una vera dittatura: guarda

Dietro quelle maschere si nascondono Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio che quest'estate inizieranno a girare il sequel a Milano. «Questa volta Ruggero De Ceglie se la dovrà vedere con l'attuale crisi economica», raccontano «e insieme al figlio Gianluca cercherà di trovare una scorciatoia per risolvere la difficile situazione.

I Soliti Idioti: «Belén, non te la tirare»

Ad aiutarli ci penserà una ragazza molto, molto divertente» — sorridono — una delle novità de I 2 soliti idiotisarà, appunto, una presenza femminile più massiccia rispetto al film d'esordio». Non mancherà il linguaggio scurrile e volgare.

Sul set dei Soliti Idioti: guarda

«La nostra non è una volgarità gratuita, è semplicemente parte della realtà», commentano «se non utilizzassimo questo vocabolario mentiremmo agli spettatori che o si riconoscono o riconoscono qualcuno che magari hanno incontrato per strada. E comunque  non siamo stati i primi a portare le parolacce al cinema».

Una curiosità: ma De Ceglie dove trascorrerà le vacanze? «A Fregene o a Ostia». E Gianluca? «A casa a studiare».L'appuntamento al cinema con I 2 soliti idioti è a Natale.


IL TRAILER DI "I SOLITI IDIOTI":

Ultimi post

Altri post >>