South of Sanity, il set più ghiacciato di sempre

Una prima volta 'storica'. L'horror South of Sanity è stato infatti il primo film non documentario interamente realizzato in Antartide.

A girare la pellicola l'istruttore di alpinismo e documentarista Kirk Watson. Sceneggiato dal medico londinese Matt Edwards, il film ha visto recitare lo staff e i collaboratori presenti in sede di ispezione nei 4 anni che hanno visto Watson lavorare in Antartide per il British Antarctic Survey.

Annoiato dal solito 'tran tran', l'uomo ha così deciso di dar vita ad un lungometraggio con ciò che aveva a disposizione.

Semplicissima la trama, che vede 14 dipendenti isolati dal mondo, e letteralmente 'cacciati' da un serial killer. "Abbiamo girato un paio di scene di giorno, durante un fine settimana, mentre tutto il resto è stato girato di notte, per rendere il film ancora più cupo", ha confessato Watson alla BBC. Frenati dal congelamento, gli attori hanno dovuto spesso improvvisare, per poi finire più di una volta in ipotermia.

Il film, che è stato vietato ai minori di 18 anni in America, sarà presentato in anteprima mondiale il prossimo 31 ottobre, in Scozia, per poi uscire direttamente in home-video.

Ultimi post

Altri post >>