Ultimo tango a Parigi: quarant’anni di scandali

Ultimo tango a Parigi15 dicembre 1972. Nei cinema d'Italia esce Ultimo Tango a Parigi di Bernardo Bertolucci. Esplode lo scandalo. Oggi, 17 dicembre 2012, ovvero 40 anni dopo, non potevamo non ricordare uno dei capolavori indiscussi del maestro Bertolucci, all'epoca non solo attaccato, ma addirittura scomunicato da una società ancora troppo 'puritana' per poter accettare qualcosa di così rivoluzionario.

Solo l'idea del regista, inizialmente presentata a vari attori, fece clamore. Jean-Louis Trintignant, Jean-Paul Belmondo e Alain Delon rifiutarono la parte quasi con sdegno. Marlon Brando venne invece proposto per puro caso, ed accettò solo e soltanto dopo aver visto Il Conformista, convinto il regista ad andare con lui a Los Angeles per due settimane, e accettato 250.000 dollari più il 10% degli incassi dalla United Artists. All'epoca un fiume di denaro.

Uscito in sala, il film fece poi ancora più rumore. I leggendari 8 secondi 'di burro' tra Brando e Maria Schneider vennero censurati praticamente ovunque. Sette giorni dopo l'uscita nei cinema d'Italia, Ultimo Tango a Parigi venne sequestrato per "esasperato pansessualismo fine a se stesso". Bertolucci si ritrovò inondato di denunce e processato. Il 2 febbraio del 1973 arrivò a una sentenza d'assoluzione in primo grado e a una di condanna nel secondo processo d'appello, mentre il 29 gennaio del 1976 la Cassazione condannò la pellicola alla distruzione.

Una follia al giorno d'oggi, eppure 40 anni fa cavalcata in mezzo mondo. Perché Ultimo Tango a Parigi scatenò l'inferno in Terra. Solo alcune copie vennero salvate dalla distruzione, tanto dall'arrivare fino ai giorni nostri. Finalmente, potremmo dire. Bertolucci fu condannato a quattro mesi di detenzione (pena poi sospesa), per offesa al comune senso del pudore, tanto dall'essere privato dei diritti politici per cinque anni. Nel 1982, ovvero 10 anni dopo l'uscita in sala, la pellicola venne proiettata a Roma durante una rassegna intitolata 'Ladri di Cinema'. Scattò un'altra denuncia per gli organizzatori, ma il processo penale li vide assolti. Il film proibito viene così riabilitato, tanto da tornare in sala nel 1987. Il successo è dirompente, anche 16 anni dopo le riprese. Maria Schneider entra nella Storia del Cinema, anche se poi 'scomparsa' dai set di mezzo mondo, Bernardo Bertolucci vola ad Hollywood, Ultimo Tango a Parigi diventa un classico ormai inattaccabile, e quel burro non sarà mai più lo stesso. In nessuna cucina del mondo.

IL FILM SCANDALO CON ISABELLA FERRARI E LUCA ARGENTERO: NUDI, SESSO E SCAMBI DI COPPIA

E la chiamano estateDino e Anna sono sposati e si amano, anche se la loro non è una relazione convenzionale. Infatti, tra loro non c'è mai stato un rapporto sessuale, nonostante entrambi abbiano avuto altre relazioni e diverse esperienze. Dino, personalità complessa a causa di un'infanzia difficile, vive una profonda sofferenza per la situazione che si è creata con Anna. Tormentato per non riuscire a vivere con sua moglie tutte le esperienze di un rapporto d'amore, si trascina in un comportamento evasivo ed estremo, che peggiora il suo senso di colpa e di vuoto. Fino a quando deciderà di andare alla ricerca degli ex fidanzati di Anna...

Ultimi post

Altri post >>