Una Notte agli Studios: arriva il primo fantasy italiano in 3D

Una Notte agli StudiosA fine maggio, il 30 del mese per la precisione, Claudio Insegno tornerà al cinema in qualità di regista ed attore con quello che è stato definito il primo Fantasy in 3D tutto italiano. Una Notte agli Studios il titolo, quest'oggi lanciato dalla locandina ufficiale ed interpretato da un cast talmente variegato da suscitare non poca curiosità.

Perché al fianco di Claudio troveranno spazio Giorgia Wurth, Enrico Silvestrin, Beppe Iodice, Francesca Nunzi, Sandra Milo, Eva Robbin's, Pino Insegno, Michele La Ginestra, Daniel Mc Vicar e Luca Ward. Protagonisti indiscussi della pellicola gli Studios di Cinecittà, in pericolo a causa di un grande produttore americano senza scrupoli che vuole radere al suolo tutti i teatri di posa. Il compito di salvare "la fabbrica dei sogni" tocca a due comparse imbranate, aiutati da un'aitante giornalista. Dovranno andare sui set e si ritroveranno a recitare in un film ambientato nell'Antica Roma, in un Poliziesco anni '70, in un Horror e infine in un film Boccacesco.

Cavalcando la triste attualità, che vede la 'Hollywood sul Tevere' realmente a rischio ridimensionamento, Una notte agli Studios si presenta al cinema come una commedia in stile cartoon, girata in 3D. I film in terza dimensione, va detto, ad oggi non hanno portato molta fortuna al cinema italiano. Box Office 3D - Il film dei film, diretto da Ezio Greggio, incassò solo 2.777.000 euro; Paura 3D dei Manetti Bros. esordì in modo disastroso con 82.000 euro; mentre Com'è bello far l'amore di Fausto Brizzi, sempre in 3D, arrivò ai 6.878.000 euro. Che Una Notte agli Studios possa fare di meglio?

Ultimi post

Altri post >>