Colpi di Fulmine: De Sica con Lillo & Greg, cine-panettone per tutti i gusti [RECENSIONE]

Colpi di fulmineSolo su Yahoo!

Sugli scaffali dei supermercati il panettone è ormai proposto in innumerevoli guise. Tanto che, per un tradizionalista, è diventata impresa improba reperire quello classico, canditi e uvette. Farciture di crema e cioccolato, variazioni nocciolate e glassature sempre più improbabili hanno trasformato il caro vecchio panettone in una serie di inquietanti creature di Frankenstein, il cui scopo è soddisfare qualsiasi tipo di esigenza nel pubblico. Il cine-panettone no. Buon per esso, la formula che lo porta inevitabilmente sugli schermi dei cinema italiani è sempre la stessa. E la sensazione è che le richieste del pubblico non possano smuovere di un millimetro le regole di un ingranaggio oliatissimo.

L'ultimo parto di casa Filmauro - "Colpi di Fulmine", regia dello specialista Neri Parenti, in uscita nelle sale il 13 dicembre - vede come di tradizione Christian De Sica tra i protagonisti. La buona idea è, però, quella di proporre due episodi separati, il secondo dei quali ruota attorno a un tipo di comicità analoga ma un po' più aggiornata, affidata alla coppia romanesca di Lillo & Greg (Pasquale Petrolo e Claudio Gregori). Il tema che lega le due "avventure" è quello evocato nel titolo: i "colpi di fulmine" che, d'improvviso, ti cambiano la vita. Del primo è vittima soddisfatta il citato De Sica, nel ruolo di Alberto Benni, uno psichiatra che finisce nel mirino del fisco: lui si dichiara innocente, il fratello avvocato promette di risolvergli la grana, però il consiglio famigliare è quello di... scappare a gambe levate. Rifarsi un'identità e aspettare la soluzione dell'equivoco giudiziario. Il destino dà una mano, passo dopo passo, al piacente medico che si ritrova con indosso un abito talare, poi raggiunge la suggestiva regione montana del Trentino (spot turistico inevitabile e di prammatica) dove una comunità di un paesino idilliaco lo scambia per il "Don" atteso da settimane. Qui il finto parroco deve inventarsi messe, confessioni e attività collaterali, coadiuvato da una giovane "perpetua" di nome Tina (la cantante Arisa) e un chierichetto muto di nome Oscar (Simone Barbato, comico di casa Zelig) . Le cose si fanno complicate però quando, da un incontro fortuito con la bella Angela (Luisa Ranieri), Alberto perde la testa.

Colpi di fulmine Trailer italiano

Il secondo episodio vede Greg nel ruolo di un sofisticato, aristocratico ambasciatore presso la santa Sede di nome Ermete Maria Grilli, il quale ha da poco assunto un autista degno del suo ruolo: è Ferdinando (Lillo) parla correntemente qualche lingua straniera, si muove e si esprime in modo inappuntabile. Un giorno però il delegato incontra casualmente, a un mercato del pesce di Roma, la bella popolana Adele (Anna Foglietta). Ovviamente ne resta folgorato, e intende a tutti i costi farla sua. Per riuscire nell'impresa, il segreto sta proprio nell'autista, in realtà un romano verace che ha mascherato la sua natura pur di avere un buon posto di lavoro. Sarà lui - in una sorta di versione comica e "coatta" de "Il discorso del Re" - ad allenare l'ambasciatore nei gesti, nella parlata e nell'abbigliamento. Ermete deve diventare Nando il coatto, tutto camice scollate, catene d'oro, auto da cafone e colorita metafora romanesca sempre pronta sulle labbra. Riuscirà il nobile a conquistare la popolana? "Colpi di Fulmine" conquista la sua dignità di titolo appetibile soprattutto nella seconda parte, retta da Lillo & Greg con abilità, grazie anche a una serie di battute e situazioni certo rodate ma comunque molto divertenti.

Colpi di Fulmine - Lillo e GregUna specialissima lezione di dialetto romanesco con Lillo e Greg, protagonisto del cinepanettone Colpi di fulmine

L'episodio con Christian De Sica scorre invece con parecchia inerzia, senza particolari o imprevedibili situazioni comiche. De Sica maneggia la situazione da ottimo professionista quale è, ma è la storia - piccola piccola - a scorrergli appresso senza una precisa necessità. Arisa, va detto, a suo modo sorprende come attrice: la richiesta registica è precisa, e cioè fare la maschera. Ma la spontaneità davanti alla macchina da presa - peraltro già sfoggiata ne "La peggiore settimana della mia vita" di Alessandro Genovesi - fa supporre che la cantante lucana possa insistere nell'esperimento cinematografico.

Ferruccio Gattuso

Colpi di Fulmine
Regia: Neri Parenti
Cast: Christian De Sica, Luisa Ranieri, Luillo & Greg
Distribuzione: Filmauro
Uscita nelle sale: 13 dicembre

Ultimi post

Altri post >>