Ribelle – The Brave

Solo su Yahoo!

Tredicesimo (13) film d'animazione creato dalla Pixar in 26 anni di successi ininterrotti, nuovo lungometraggio in alleanza con la Disney, "Ribelle — The Brave" è atteso nelle sale italiane per il 5 settembre. Realizzato dai registi Mark Andrews e Brenda Chapman (suo "Il Principe d'Egitto" della rivale Dreamworks), questo nuovo lungometraggio è un gioiello capace di inserirsi alla perfezione nella lunga parabola letteraria che la Disney ha saputo regalare a svariate generazioni. Questo perché il personaggio principale - la principessa scozzese Merida — segna, con il proprio carattere e le proprie azioni, un nuovo capitolo nell'evoluzione delle figure femminili rese celebri dalla cosiddetta "Casa del Topo".

RIBELLE - THE BRAVE: guarda lo speciale con foto e video!

Dalle romantiche e poetiche esitazioni femminili di Biancaneve, Cenerentola e Bella Addormentata, attraverso figure sempre più emancipate come la Sirenetta, Pocahontas e Mulan, si giunge a questa energica e volitiva nobil-ragazzina scozzese dai capelli rosso fuoco, così mirabilmente contrastanti con i colori della natura delle Highlands. Volendo ricorrere a facili simboli, si può dire che passando da principessa a principessa, gli estremi Biancaneve/Merida segnano in tutta evidenza un segmento tale da spiegare efficacemente l'emancipazione femminile in settanta e più anni di storia. E poi, naturalmente, c'è tutto il resto, che poi è la cosa più importante, per i bambini e per gli appassionati di entertainment.

E cioè che "Ribelle — The Brave" è una divertente avventura, confezionata in una forma estetica strabiliante, tipica dello stile Pixar. Rispetto a capolavori come "Monsters & Co." o "Alla Ricerca di Nemo", si può forse dire che la storia di questo lungometraggio è più convenzionale, ma quanto alla resa dell'animazione, nel solco della computer graphics tipica di casa Pixar, bè, siamo di fronte a un ennesimo capolavoro. Il team Pixar ha infatti realizzato accurati sopralluoghi in terra di Scozia per studiarne nei minimi particolari l'habitat naturalistico. Al punto che, sin dalle prime immagini del film, lo spettatore resta a bocca aperta di fronte alla riproduzione realistica della varietà botanica e naturale (anche animale: in modo specifico per gli orsi) di questa terra.

Ribelle - The Brave / L'incantesimoRibelle - The Brave / L'incantesimo

Non solo, le magie Pixar si rivelano addirittura strabilianti nella resa dei costumi e, come è facile immaginare, in quella dei capelli della protagonista Merida, dai selvaggi riccioli rossi. Per non parlare della fotografia, dell'uso della luce e delle riprese, di una qualità senza precedenti. Infine, ciliegina sulla torta, la veste 3D al lungometraggio è di altissima qualità, tale da farsi protagonista nella storia, al fianco dei protagonisti.

E a proposito della storia, eccola: Merida è una giovane ragazzina cresciuta, dall'amorevole re Fergus e dalla comprensiva regina Elinor, a metà strada tra le regole di corte e quelle della vita selvaggia all'aria aperta. Merida si sente più portata verso questo secondo tipo di vita: abilissima arciera, la ragazzina adora cavalcare l'amato destriero Angus, scorrazzando nei boschi. Decisa a vivere libera come l'aria, Merida si trova a dover sfidare le tradizioni: sua madre la vuole sposa a uno dei figli dei signori delle terre vicine, i capi clan scozzesi che, col re Fergus, mantengono l'ordine nelle Highlands. Merida, però, non ha nessuna intenzione di sposarsi giovanissima, per di più con un coetaneo che non conosce. La giovane principessa si ribella, dunque, e ricorre all'intervento di un'eccentrica strega per far cambiare opinione alla madre. Purtroppo per lei, l'incantesimo del quale si arma è tale da trasformare la regina Elinor in un... orso. E se si considera che re Fergus odia gli orsi e vive nel desiderio di vendetta verso una bestia che gli ha mozzato una gamba.... Ora Merida dovrà annullare quel terribile incantesimo, salvare la vita a sua madre e riportare l'armonia nel regno. Attraverso questa prova, la rossa principessa scoprirà il significato del coraggio, che non è semplice ribellione fine a sé stessa, ma moto dell'animo che dovrebbe nascere da ragioni profonde.

Una storia, quella di "Ribelle — The Brave", che ci porta a riflettere sul senso e la necessità di alcuni cambiamenti nella tradizione, ma anche sul rispetto di alcune leggi di natura e di famiglia. Grazie al cielo, l'animalismo "integralista" tipico di tanto cinema d'animazione (anche disneyano) resta confinato al buon senso: a differenza di "Koda Fratello Orso", la trasmutazione in bestia non è definitiva, e lo stato animale non viene messo sullo stesso livello dello stato umano. Infine, l'umorismo: quest'ultimo si rivela una carta vincente nella storia, passando soprattutto attraverso i personaggi del goffo e colossale re Fergus e dei tre piccoli, furbastri fratellini di Merida, i gemelli Harris, Hubert e Hamish.

Ferruccio Gattuso

Ribelle — The Brave
Regia: Mark Andrews, Brenda Chapman
Cast: Animazione
Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
Uscita nelle sale: 5 settembre

Ultimi post

Altri post >>