Il valore di una nomination all'Oscar

Cosa porta l'essere tra i nominati del premio cinematografico più ambito?

“Che cos'è un nome?” si chiedeva Giulietta dal verone di Palazzo Capuleti riflettendo sulla sorte avversa che l'aveva fatta innamorare proprio di uno dei Capuleti, nemici giurati della sua famiglia. “E che cos'è un Oscar?” potremmo chiederci noi oggi.
Già, perché sarebbe riduttivo pensare che la dorata statuetta sia solo un riconoscimento, ancorché ambito e di prestigio planetario: entrare nella cinquina delle nomination, infatti, comporta per il film un cospicuo aumento di guadagno, fino al 20 o al 30% in più.

QUALE FILM NELLA STORIA HA RICEVUTO PIU’ NOMINATION? SCOPRI TUTTI I RECORD

The ArtistE per l'artista che ne è protagonista, e che riceve magari una candidatura, una nomination e una vittoria comportano necessariamente un aumento del cachet per il film successivo: una cifra che un produttore paga volentieri, perché avere nel cast un nominato o, ancor meglio, il vincitore di un Oscar, è garanzia sicura dell'afflusso di pubblico in sala. E tanto pubblico è sinonimo di lauti guadagni.

HANNO RECITATO SOLO POCHI MINUTI E SI SONO AGGIUDICATi L’OSCAR: GUARDA LE FOTO

Non stupisce, quindi, che alla candidatura ambiscano non solo gli attori ma soprattutto i produttori, secondo un'equazione abbastanza semplice: film + nomination = 30% di pubblico in più al cinema = 30% di incassi in più nel periodo che va dalla nomination alla consegna dei premi. Che, spesso, regala un ulteriore incremento di pubblico – e denaro - alla biglietteria del cinema.

SEGUI I PREMI OSCAR CON YAHOO! CINEMA: NEWS, TRAILER, FOTO

Fino a qualche anno fa, questa equazione era praticamente una costante, che garantiva anzi un aumento di guadagni di circa il 60%, ma da un po' di tempo  nella fortunata formula matematica si è inserita qualche variabile. Per esempio, spesso al momento delle nomination – e a maggior ragione della cerimonia di consegna delle statuette – il film non è più nelle sale, quindi non si può far affidamento su un incremento ai botteghini e un conseguente aumento del guadagno. Che può ugualmente verificarsi, però, se il film è già entrato nel circuito dell'home video: anche le vendite dei film in DVD, infatti, risentono positivamente della candidatura o della vittoria.

Ecco quindi che possiamo finalmente rispondere alla domanda posta all'inizio: che cos'è un Oscar? E con ben due risposte: 1) è un'equazione, 2) è una montagna di denaro...

Diversamente da quanto insinuato dal Wall Street Journal, i nostri premi sono il segreto meglio custodito d'America, con la possibile eccezione di quel che George W. Bush combinò negli anni Settanta.- Billy Crystal
Questo è un momento di felicità e voglio baciarvi tutti perche voi siete l’immagine della felicità. - Roberto Benigni, ricevendo l'Oscar